Consigli per allungare la durata media del tuo schermo LED

Forse ancora ricordi il tuo primo televisore in casa, dotato probabilmente di un tubo catodico. All’epoca, l’idea degli schermi piatti sembrava pura fantascienza e nessuno delle persone che viveva in casa pensava che quell’apparecchio potesse avere una certa durata e essere sostituito. Oggi sappiamo per esperienza che non è così, e che qualsiasi prodotto è progettato per durare fino a quando lo farà la tecnologia da cui è supportato. Ora, affinché tu non sia costretto a sostituire prematuramente il tuo schermoti offriamo questi consigli per prolungare la vita del tuo display LED.  

Queste raccomandazioni sono particolarmente utili per tutti quei professionisti e organizzazioni che decidono di includere la pubblicità outdoor nella loro strategia di business, attraverso l’uso di maxischermi LEDinsegne luminosepannelli LED o altri prodotti. Seguendo queste piccole linee guida, non solo l’investimento iniziale sarà più redditizio, ma contribuisce anche a migliorare la qualità tecnica della campagna e, quindi, dell’immagine aziendale. 

Tuttavia, prima di addentrarci nell’argomentobisogna sottolineare che abbiamo a che fare con una tecnologia troppo giovane per parlare di cicli di vita completi. Ciò nonostante, si stima che la vita media di un display LED sia di solito compresa tra le 60.000 e le 100.000 ore, a seconda dell’uso a cui è destinato. Nella migliore delle ipotesi, quindi, ciò equivarrebbe all’utilizzo di uno schermo LED circa sei ore al giorno per 45 anni. 

Un altro aspetto che bisogna chiarire è la definizione che diamo della durata media. Di solito, quest’ultima la ralazioniamo sempre con il componente principale che forma un display: il pannello. Tuttavia, ci siano altri elementi che possono influenzare negativamente il funzionamento di un display LED e che bisogna tenere in considerazioneQuindi, è molto più probabile che si danneggi prima un circuito che un pannello (senza tener conto della ovvia perdita di luminosità dovuta al passare del tempo e alla comparsa di alcuni pixel morti). 

D’altro cantosostituire un display LED non vuol dire necessariamente che il display non funziona più: è sufficiente che le sue prestazioni non siano più ottimali, per compromettere il raggiungimento degli obiettivi fissati in una determinata campagna di marketing. 

Detto questo, ecco i nostri consigli per prolungare la vita del tuo display LED. 

 

Evitare i luoghi troppo umidi o soleggiati.

Sappiamo che la posizione ideale per un ledwall outdoor, almeno dal punto di vista pubblicitario, non sempre coincide con il luogo che offre le migliori condizioni climatiche e atmosferiche per la sua conservazione. Quindi, anche se i nostri ledwall outdoor sono dotati di protezione impermeabile, un clima secco con un numero moderato di ore di sole è più favorevole alla conservazione di un display LED, rispetto a un clima troppo piovoso o troppo soleggiato. Per quanto riguarda i ledwall indoor, bisogna evitare di collocarli in ambienti umidi o dove si tende ad accumulare la polvere. In questo modo, è possibile proteggerlo meglio dalle varie condizioni ambientali.

Assicurati che la luce del sole non colpisca direttamente il display LED

Se stai installando dei display LED interni nella vetrina del vostro negozio, assicurati che la luce del sole non li colpisca direttamentein quanto ti costringerebbe a porre dei livelli di contrasto e luminosità molto elevatiNonostante i display prodotti da Visual LED garantiscono sempre una perfetta visibilità, indipendentemente dalla luminosità dell’ambiente, la forzatura di queste impostazioni aumenterebbe il consumo di energia e quindi potrebbe ridurre la durata del monitor. Tienilo a mente quando vorrai installare degli schermi nelle vetrine della tua attività. 

Posizionare lo schermo sempre su una superficie piana

Questo è uno dei consigli più importanti per prolungare la vita del tuo schermo. Se si tratta di uno schermo che non va appeso alla parete, deve essere posizionato su una superficie resistente e non inclinata. Per capire quale sia la distanza ideale per i consumatori che guardano lo schermo, moltiplica per quattro la dimensione del televisore e posizionalo aaltezza occhiin quanto gli utenti potrebbero perdere interesse se dovessero forzare il collo per guardare lo schermo correttamentepoiché causerá loro molto disagio.  

Utilizza un soppressore di sovratensione e un regolatore di tensione

Anche se molti utenti li confondono, si tratta di due elementi diversi. I soppressori di sovratensione sono dispositivi progettati per contrastare brevi picchi di tensione, equivalenti ad un ciclo di rete. Questi elementi possono essere accompagnati da altre protezioni, come filtri contro le interferenze elettromagnetiche e i disturbi elettrici. Quando la durata della sovratensione è prolungata o ripetuta frequentemente, il soppressore può essere danneggiato e smettere di funzionare, quindi non può essere la soluzione adatta per regolare la tensione. I regolatori di tensione, a loro volta, contrastano le variazioni di tensione con una durata di più di un ciclo di rete, cioè oltre 16,6 millisecondi. In questo modo si ottiene una tensione che è il più stabile possibile e senza fluttuazioni, anche in presenza di aumenti e diminuzioni della stessa nella reteQuindi, il regolatore di tensione fornisce un livello di tensione costante, essenziale per il corretto funzionamento di qualsiasi dispositivo elettrico. 

Pertanto, sia il soppressore di sovratensione che il regolatore di tensione sono complementari e ugualmente necessari, per cui si raccomanda di non fare a meno di uno dei due. Attualmente, ci sono aziende che commercializzano emtrambi i prodotti integrati in un’unica tecnologia di regolazione (o regolatore elettronico).

Non utilizzare liquidi abrasivi per pulire lo schermo

Per prolungare la durata del tuo display LED è essenziale utilizzare sempre prodotti con una formulazione chimica idonea ai componenti esterni del display. Non ci riferiamo solo ai prodotti chimici, ma anche ad altri prodotti comunemente usati in casa per lucidare i televisori, come l’aceto. Quando acquis ti uno schermo, Visual Led i dirà quali sono i prodotti più adatti per rimuovere lo sporco dal display LED.Si consiglia inoltre di utilizzare un panno speciale o un camoscio morbido, come quello usato per pulire i bicchieri, leggermente inumidito con acqua.

Non toccare lo schermo con le dita

Può sembrare ovvio, ma questo è uno degli errori più comuni commessi sia dai singoli che dalle aziende. Nel caso in cui si debba cambiare la posizione dei display LED nei negozi e nelle vetrine, bisogna muoverli sempre dall’estremità. Ovviamente, bisogna anche fare attenzione a non colpirli accidentalmente.
Hai ancora dei dubbi? In tal caso, contatta Visual Led per telefono, chiamando al (+39) 0811 928 65 25; per email, inviandoci le tue domande a comercial@visualled.com, o compilando il nostro modulo. Saremo lieti di aiutarti.

Related Posts